ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO: SERVIZI PER IMPRENDITORI E DIPENDENTI

Scheda di sintesi dei servizi offerti da EBC e OPP



 

ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO- EBC

Servizi

* formazione e qualificazione professionale per dipendenti e imprenditori.  Corsi anno 2013 : Seminari su utilizzo dei social Network, privacy e videosorveglianza, Corsi  di analisi clienti fornitori e gestione del cliente problematico, Seminari di utilizzo della Posta Elettronica Certificata (Pec);  Lingua Russo base per il commercio

* Assistenza tecnica per la presentazione di domande al Fondo For.te. : La Commissione Provinciale Terziario dell’Ente Bilaterale fornisce reale assistenza tecnica per le domande al Fondo di formazione interprofessionale a sostegno della formazione continua aziendale di categoria;  e  rilascia la lettera di assistenza al piano, che vale 100 punti per la classifica generale

* Promozione del welfare contrattuale:  di tutti i fondi di categoria come Fondo EST (assistenza sanitaria integrativa) e Fondo FON.TE. (previdenza complementare).

* Fondo sostegno al reddito dei lavoratori: vengono destinate al FSR  ogni anno il 30% delle risorse

* Commissione Provinciale del Terziario: l’attività delle Commissione  riguarda  A) Commissione di conciliazione del lavoro; B) Commissione Paritetica di conformità dei contratti di lavoro come apprendistato e contratto di inserimento, viene rilasciato il visto di conformità C) Monitoraggio e verifica dell'accesso al Fondo sostegno al reddito

* Aggiornamento di settore: attraverso il giornalino EBC News, il sito istituzionale, www.ebcrimini.it e attraverso osservatori sul mercato provinciale, e manuali di aggiornamento delle competenze professionali. Tutto il materiale viene diffuso gratuitamente.


Come aderire a all’Ente Bilaterale Terziario della Provincia di Rimini (EBC)

L’EBC è finanziato dalle imprese e dai lavoratori del settore terziario, distribuzione e servizi nella misura prevista dal contratto collettivo pari allo 0,15% calcolato sugli elementi di paga base e contingenza. Lo 0,05% a carico del dipendente e trattenuto mensilmente in busta paga, lo 0,10% a carico dell'azienda per ogni dipendente occupato.
Con accordo sindacale territoriale tra le parti sociali, è altresì dovuto il contributo alla Commissione del Terziario pari allo 0,20% (0,10% a carico dell’azienda e 0,10% a carico del lavoratore) calcolato su tutti gli elementi contributivi, al fine di sostenere l’attività della Commissione di conciliazione e collegio arbitrale.
COME VERSARE

Tramite F24 sezione INPS utilizzando il codice EBCM, indicando matricola inps aziendale e mese di riferimento. In alternativa è possibile versare trimestralmente con bonifico bancario sul conto corrente intestato a Ente Bilaterale del Terziario IBAN IT18K0521624201000000004303

 

 

 

Fondo Sostegno al Reddito EBC: e Welfare Territoriale LAVORATORI TERZIARIO DISTRIBUZIONE E SERVIZI

COSA GARANTISCE IL FONDO
Interventi per il mantenimento occupazionale
Nei casi di sospensione dal lavoro per adesione al contratto di solidarietà, viene riconosciuto ai lavoratori coinvolti un contributo integrativo pari al 25% della retribuzione persa (il restante 60% viene già garantito dall’INPS). Tale contributo integrativo di competenza dell’Ente verrà anticipato dal datore di lavoro.
Documentazione da produrre: domanda sul modulo FSR 1, accordo sindacale di solidarietà

A COSA PROVVEDE IL WELFARE TERRITORIALE
Salute
Nei casi di aspettativa non retribuita ai sensi dell’art. 181 del CCNL Terziario, nè indennizzata dall’Inps o dall’azienda, viene riconosciuto al lavoratore un importo giornaliero pari al 30% della normale retribuzione di cui all’art. 193 del CCNL Terziario, per un massimo di 120 giorni.
Documentazione da produrre: domanda sul modulo FSR 2, copia della domanda di aspettativa, copia certificati medici, copia buste paga relative all’aspettativa non retribuita

Famiglia
A) Ai dipendenti con prole, entro l’ottavo anno di vita del figlio naturale/affidato/adottato, nei casi di congedo parentale e/o aspettativa non retribuiti né indennizzati dall’Inps o dall’azienda, viene riconosciuto l’importo giornaliero pari al 30% della normale retribuzione di cui all’art. 193 del CCNL Terziario. Il contributo può essere richiesto da un solo genitore, nel limite di cinque mesi per ciascun figlio.
Documentazione da produrre: domanda sul modulo FSR 3, domanda di congedo parentale presentata all’INPS, copie busta paga relative al periodo di congedo.

B) Ai dipendenti con prole, nei casi di permessi giornalieri per malattia di un figlio naturale/affidato/adottato entro l’ottavo anno di vita, per un massimo di 5 giornate annue per ogni figlio (DLgs. 151/2001 art. 47), viene riconosciuto l’importo giornaliero pari al 50% della normale retribuzione di cui all’art. 193 del CCNL Terziario.
Documentazione da produrre: domanda sul modulo FSR 4, copia dei certificati medici, copia busta paga relativa alle giornate di permesso

C) Ai dipendenti, i cui figli naturali/affidati/adottati - di età compresa tra i 4 e i 14 anni - usufruiscano di centri estivi, campi solari o altre strutture analoghe nei periodi di sospensione dell’attività scolastica, viene riconosciuto per ogni figlio un importo giornaliero pari a 12 euro per un massimo di 24 giorni all’anno. Il contributo compete ai soggetti titolari di ISEE fino al limite di euro 35.000,00; contributo massimo erogabile annuo euro 576,00
Documentazione da produrre: domanda sul modulo FSR 5, dichiarazione ISEE, copia ultime 3 buste paga, certificato effettiva frequenza del campo

Cultura
A) Ai dipendenti che frequentino Istituti scolastici statali di primo e secondo grado, Istituti di Istruzione e Formazione Professionale, per l’acquisto di libri di testo, viene riconosciuto un contributo pari a 150,00 euro annui, erogabile per un massimo di cinque anni.

B) Ai lavoratori, i cui figli frequentino Istituti scolastici statali medie inferiori, viene riconosciuto un contributo pari a 100,00 euro annui per l’acquisto di libri di testo. Detto contributo è erogabile nel limite di 3 anni per ogni figlio e nel limite complessivo di 200,00 euro annui.

Documentazione da produrre: domanda sul modulo FSR 6, copia ricevuta dettagliata di pagamento dei libri scolastici, copia ultime 3 buste paga, copia attestato di iscrizione e frequenza di Istituto scolastico, di istruzione o formazione professionale.

Limiti del Welfare Territoriale
Per più prestazioni riferite ai settori Famiglia e Cultura, ogni lavoratore potrà usufruire di un contributo massimo non superiore a 800,00 euro annue.

 

 

ORGANISMO PARITETICO PROVINCIALE SALUTE E SICUREZZA (OPP)

* Cos’è: L’O.P.P. è un organismo interno all’EBC, creato appositamente per assistere lavoratori e aziende in materia di sicurezza sul lavoro D.Lgs 81/08.

* Chi Aderisce: Possono aderire all'O.P.P. le aziende dei settori Terziario, Distribuzione e Servizi, Turismo, Studi Professionali della provincia di Rimini, con meno di 15 dipendenti in forza, in regola con i contributi all’Ente Bilaterale di riferimento e che intendono avvalersi della figura del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza Territoriale (R.S.L.T.), secondo quanto stabilito dal Dlgs. 81/08.

* Come si sostiene  L’O.P.P. è finanziato dalle imprese:
€ 11,00 all’anno per ogni lavoratore, per le aziende annuali
€ 5,00 all’anno per ogni lavoratore, per le aziende stagionali

* Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale (RLST): le aziende che aderiscono all’Organismo Paritetico Provinciale possono accedere ai servizi offerti dall’RLST, viene spedito alle aziende l’attestato di adesione con il nome dei RLST nominati. L’attestato va inserito nei documenti di valutazione dei rischi aziendale.

* Corsi di formazione sicurezza nei luoghi di lavoro (Dlgs. 81.08)